login
registration

San Casciano dei Bagni

San Casciano dei Bagni

San Casciano dei Bagni

San Casciano dei Bagni è conosciuto sin dall’epoca etrusca per le sue acque salutari. La tradizione vuole che sia stato proprio Porsenna, lucumone di Chiusi, a fondare i primi bagni termali. In epoca romana, poi, furono costruite vasche per la raccolta delle acque di San Casciano, ancora oggi molto apprezzato per le moderne ed efficienti strutture termali.

La conformazione urbanistica del piccolo borgo disegna un percorso circolare, tra viale Gramsci e la strada delle Mura, che culmina con la Collegiata e il suo campanile. Arrivando dalla strada della montagna, il paesaggio è dominato dal castello, costruito agli inizi del XX secolo, con le sue mura e l’elegante torre.

In piazza Matteotti si scorge il belvedere, con uno dei panorami più ampi della Val d’Orcia. Oltrepassando la moderna fontana-scultura, si possono ammirare la Porta di Sopra, il Palazzo Lombardi, le due caratteristiche torri medievali e i resti delle antiche fortificazioni.

Salendo poi per via San Cassiano, si raggiunge la Collegiata di San Leonardo, con il portale in stile gotico. Accanto alla Collegiata si trova la Chiesa di Sant’Antonio, del XVI secolo. Poco oltre, l’antica piazza del mercato e il Palazzo Comunale. Più avanti, il Palazzo Fabbrucci, il Palazzo Bulgarini e il Palazzo dell’Arcipretura, cinquecentesca sede dell’autorità religiosa.

Fuori dalle mura, si trova la Chiesa di Santa Maria della Colonna, il monumento più antico di San Casciano dei Bagni, edificata su un tempietto risalente al IV-V secolo d.C., che ospita un altare del XVI secolo.

invia ad un amico Stampa
Esplora la mappa

Alla scoperta della Val di Chiana

'